Austria: Guida Completa a Tutti Gli Euro Collezionabili

L’Austria è entrata a far parte dell’Unione europea il 1° gennaio 1995. Nel 2002 ha cominciato ad usare l’euro come valuta nazionale sostituendo lo scellino austriaco.

Gli euro collezionabili dell’Austria sono: le monete della filarmonica di Vienna, realizzate in argento, oro e platino; le serie divisionali nelle confezioni ufficiali della zecca, i due euro commemorativi, le monete commemorative in argento, le monete commemorative in oro e le monete commemorative in rame.

Molto vasta la platea numismatica della Repubblica federale austriaca. Vediamo nel dettaglio tutte queste monete step by step…

Gli Euro dell’Austria

Dal 2002 ad oggi, l’Austria ha mantenuto sempre gli stessi disegni nelle sue monete euro per la circolazione e sono i seguenti:

  • 1 centesimo di euro – al dritto una genziana, la scritta “ein euro cent”, la doppia zigrinatura, il millesimo e le 12 stelle. Al rovescio, come per le monete euro degli altri Stati dell’eurozona, ha la scritta “1 euro cent”, il globo terrestre e delle linee trasversali nello sfondo che riportano ognuna in entrambe le estremità una stella.
  • 2 centesimi di euro – al dritto una stella alpina, la scritta “zwei euro cent”, la doppia zigrinatura, il millesimo e le 12 stelle. Al rovescio, come per le monete euro degli altri Stati dell’eurozona, ha la scritta “2 euro cent”, il globo terrestre e delle linee trasversali nello sfondo che riportano ognuna in entrambe le estremità una stella.
  • 5 centesimi di euro – al dritto una primula di montagna, la scritta “fünf euro cent”, la doppia zigrinatura, il millesimo e le 12 stelle. Al rovescio, come per le monete euro degli altri Stati dell’eurozona, ha la scritta “5 euro cent”, il globo terrestre e delle linee trasversali nello sfondo che riportano ognuna in entrambe le estremità una stella.
  • 10 centesimi di euro – al dritto la cattedrale di Santo Stefano, la scritta “10 euro cent”, la doppia zigrinatura, il millesimo e le 12 stelle. Al rovescio, come per le monete euro degli altri Stati dell’eurozona, ha la scritta “10 euro cent”, la cartina dell’Unione europea e delle linee trasversali nello sfondo che riportano ognuna in entrambe le estremità una stella.
  • 20 centesimi di euro – al dritto il Palazzo Belvedere, la scritta “20 euro cent”, la doppia zigrinatura, il millesimo e le 12 stelle. Al rovescio, come per le monete euro degli altri Stati dell’eurozona, ha la scritta “20 euro cent”, la cartina dell’Unione europea e delle linee trasversali nello sfondo che riportano ognuna in entrambe le estremità una stella.
  • 50 centesimi di euro – al dritto il Palazzo Secessione di Vienna, la scritta “50 euro cent”, la doppia zigrinatura, il millesimo e le 12 stelle. Al rovescio, come per le monete euro degli altri Stati dell’eurozona, ha la scritta “50 euro cent”, la cartina dell’Unione europea e delle linee trasversali nello sfondo che riportano ognuna in entrambe le estremità una stella.
  • 1 euro – al dritto Wolfang Amadeus Mozart, la scritta “1 euro”, la doppia zigrinatura, il millesimo e le 12 stelle. Al rovescio, come per le monete euro degli altri Stati dell’eurozona, ha la scritta “1 euro”, la cartina dell’Unione europea e delle linee trasversali nello sfondo che riportano ognuna in entrambe le estremità una stella.
  • 2 euro – al dritto Berta von Suttner, la scritta “2 euro”, la doppia zigrinatura, il millesimo e le 12 stelle. Al rovescio, come per le monete euro degli altri Stati dell’eurozona, ha la scritta “2 euro”, la carta dell’Unione europea e delle linee trasversali nello sfondo che riportano ognuna in entrambe le estremità una stella.

Le Monete della Filarmonica di Vienna

Prima di cominciare a parlare dei classici euro da collezione, vorrei parlare di queste particolari monete preziose, note in tutto il mondo.

Dal 1989 la zecca austriaca di Vienna conia le monete della Filarmonica di Vienna. Fino al 2001 la loro valuta erano gli scellini. Dal 2002 in poi, le monete della Filarmonica di Vienna vengono coniate in euro e in tre tipi di metalli preziosi: argento, oro e platino. Tutte riportano al dritto degli strumenti musicali e al rovescio un organo a canne.

Le monete della Filarmonica di Vienna in argento, hanno ad oggi il solo taglio da 1,50 € (un euro e mezzo) e sono coniate dal 2008. Sono realizzate in argento puro a 999 millesimi. Pesano un’oncia (31,1 grammi) e il loro diametro è di 37 millimetri.

Le monete della Filarmonica di Vienna in oro, sono tutte realizzate in oro puro a 999 millesimi. I tagli ricorrenti dal 2002 sono questi cinque:

  • 4 euro – peso: 1,24 gr. e diametro: 13 mm.
  • 10 euro – peso: 3,12 gr. e diametro: 16 mm.
  • 25 euro – peso: 7,78 gr. e diametro: 22 mm.
  • 50 euro – peso: 15,55 gr. e diametro: 28 mm.
  • 100 euro – peso: 31,1 gr. (1 oz) e diametro: 37 mm.

I tagli straordinari sono stati questi due:

  • 2.000 euro
  • 100.000 euro

Il taglio da 2000 euro fu coniato solo nel 2009 con una tiratura di 6.027 pezzi. Il suo peso fu di 622 grammi e il diametro di 74 millimetri. Questa moneta è quotata oggi 31.500 €.

L’enorme taglio da 100.000 euro fu coniato solo nel 2004 con una limitatissima tiratura di soli 15 esemplari. Il peso fu di 31,1 Kg e il diametro di 370 millimetri! La quotazione ad oggi non è nota, ma è sicuro che valga almeno una quantità elevata di milioni di euro.

Le monete della Filarmonica di Vienna in platino, sono realizzate in platino purissimo a 999,5 millesimi. Vennero introdotte dal 2016 con il taglio da 100 euro, il cui peso è di 31,1 grammi (un’oncia) e il diametro è di 37 millimetri. Dal 2018 viene offerto anche il taglio da 4 euro, con un peso da 1,24 grammi e un diametro di 13 millimetri.

Le Serie Divisionali Nelle Confezioni Ufficiali Della Zecca

Dal primo anno in cui l’Austria usa l’euro (dal 2002), offre le serie divisionali nelle confezioni ufficiali della zecca, come prodotto numismatico fisso. 

Le serie offerte sono sia in versione fior di conio, sia in versione fondo a specchio. Ci sono poi numerose versioni, che con gli anni sono aumentate. Le serie sono tutte ad 8 valori (dal centesimo ai 2 euro), anche quelle con i 2 euro commemorativi sono ad 8 valori, perché non hanno la versione da 2 euro classica.

L’unica serie a più valori è una versione fior di conio del 2003, che ha 40 valori totali, perché oltre agli 8 valori dell’Austria, ha anche le 8 monete euro del Belgio, della Germania, dell’Olanda e della Spagna.

I Due Euro Commemorativi

L’Austria, ha coniato i suoi primi 2 euro commemorativi nel 2005, seppur utilizza l’euro dal 2002. È un tipo di prodotto numismatico poco frequente nell’offerta di monete dello Stato.

I 2 euro commemorativi sono stati offerti sia nella versione fior di conio, sia in quella fondo a specchio. I due euro commemorativi del 2015 sono gli unici dell’Austria ad essere stati offerti nella sola versione fior di conio.

Ecco una tabella con tutti i due euro commemorativi dell’Austria divisi per anno di emissione, tema della commemorazione e disegno al dritto della moneta:

Anno di emissione dei 2 euro commemorativiTema della commemorazioneDisegno al dritto della moneta
200550° anniversario dello StatoLe firme e i timbri del Trattato, il millesimo, le 12 stelle e la scritta commemorativa.
200750° anniversario del trattato di RomaLa firma del Trattato, la pavimentazione di Piazza del Campidoglio, i millesimi, le 12 stelle, il nome dello Stato, la scritta e i segni.
200910° anniversario dell’unione economica e monetariaFigura umana stilizzata e simbolo dell’euro, i millesimi 1999 e 2009, le scritte, la dicitura UEM che precede i millesimi, le 12 stelle e i segni.
201210° anniversario delle monete e delle banconote in euroIl globo terrestre circondato dai cittadini, elementi di scambio commerciale, industria ed energia e con al centro il simbolo dell’euro (€), le scritte, il nome dello Stato, i millesimi 2002 e 2012, le 12 stelle e i segni.
201530° anniversario della bandiera europeaLa bandiera europea attorniata da persone stilizzate, i millesimi 1985 e 2015, le 12 stelle e i segni.
2016Bicentenario della Banca NazionaleI Dei Mercurio e Fortuna sulla sede centrale della Banca, la scritta commemorativa, i millesimi 1816 e 2016, le 12 stelle e il nome dello Stato.
2018Centenario della RepubblicaLa statua di Pallade Atene, l’edificio del Parlamento, la scritta “100 Jahre”, il millesimo, le 12 stelle e il nome dello Stato.

Le Monete Commemorative in Argento

L’Austria ha coniato diverse monete commemorative in argento. Alcune sono fior di conio, altre fondo a specchio ed altre offerte in duplice variante. Conia queste monete dal 2002 e sono un prodotto numismatico fisso nell’offerta di questo Stato.

I tagli di queste monete sono i seguenti quattro: 5 euro, 10 euro, 20 euro e 25 euro. Il loro diametro e il loro peso è variabile a seconda della moneta. Il taglio da 25 euro è bimetallico: una parte in argento a 900 / °°° e una parte in Niobio 1000 col suo effetto colore alla parte centrale della moneta.

Alcune monete sono realizzate in argento titolato ad 800 millesimi, altre in argento a 900 millesimi, in argento a 925 millesimi e altre ancora in argento purissimo a 999 / °°°.

La tabella sottostante riporta tutte le monete commemorative in argento (comprese quelle in Ag + Niobio) divise per l’anno di coniazione, il valore facciale e il tema della commemorazione:

Anno di coniazione della moneta in AgValore faccialeTema della commemorazione
20025 euro250° anniversario dello zoo di Vienna
200210 euroIl castello di Ambras
200210 euroIl castello di Eggenberg
200220 euroFerdinando I
200220 euroIl Principe Eugenio
20035 euroL’impianto idroelettrico
200310 euroIl castello di Schönbrunn
200310 euroIl castello di Hof
200320 euroIl dopoguerra
200320 euroIl periodo Biedermeier
200325 euro700° anniversario della Città di Hall in Tirol
20045 euroL’allargamento dell’Unione europea
20045 euroIl centenario della FIFA
200410 euroIl castello di Hellbrunn
200410 euroIl castello di Artstetten
200420 euroS.M.S. Novara
200420 euroS.M.S. Principe Ferdinand Max
200425 euro150° anniversario della ferrovia alpina del Semmering
20055 euroIl centenario dello sci austriaco
20055 euroLudwing van Beethoven
200510 euro60° anniversario della seconda Repubblica
200510 euroLa riapertura dei teatri statali
200520 euroLa spedizione polare Tegetthoff 
200520 euroS.M.S. Sankt Georg
200525 euro50° anniversario della televisione austriaca
20065 euroLa Presidenza europea
20065 euro250° anniversario della nascita di W. A. Mozart
200610 euroIl convento Nonnberg
200610 euroL’abbazia di Göttweig
200620 euroLloyd Trieste
200620 euroS.M.S. Viribus Unitis
200625 euroI satelliti europei
20075 euroIl centenario del suffragio universale
20075 euro850° anniversario di Mariazell
200710 euroL’abbazia di Melk
200710 euroL’abbazia di S. Paul di Lavanttal
200720 euroLa ferrovia del nord dell’imperatore Ferdinando
200720 euroLa ferrovia del sud Vienna – Trieste
200725 euroL’aviazione austriaca
20085 euroI campionati europei di calcio: Dribbling
20085 euroI campionati europei di calcio: Rovesciata
20085 euroCentenario della nascita di H. von Karajan
200810 euroL’abbazia di Klosterneuburg
200810 euroL’abbazia di Seckau
200820 euroLa belle epoque
200820 euroLa ferrovia dell’ovest dell’imperatrice Elisabetta
200825 euroLe “luci affascinanti”
20095 euroBicentenario della morte di Joseph Haydn
20095 euroI partigiani tirolesi del 1809
200910 euroIl basilisco di Vienna
200910 euroRiccardo cuor di leone a Vienna
200920 euroLa ferrovia elettrica
200920 euroLa ferrovia del futuro
200925 euroL’anno dell’astronomia
20105 euroIl salto
20105 euroLo snowboard
20105 euro75° anniversario della via alpina Großglockner
201010 euroErzberg in Stiria
201010 euroCarlomagno nell’Untersberg
201020 euroVirunum
201020 euroVindobona
201025 euroL’energia rinnovabile
20115 euro300° anniversario della campana storica Pummerin della Cattedrale di Santo Stefano
20115 euroLa terra di foreste
201110 euroI Lindwurm a Klagenfurt
201110 euroLa storia “Der liebe Augustin”
201120 euroN. Joseph von Jacquin
201120 euroCarnuntum
201120 euroAguntum
201125 euroLa robotica
20125 euroIl bicentenario dell’associazione amanti della musica di Vienna
20125 euroI campionati del mondo di sci alpino a Schladming nel 2013
201210 euroLa Styria
201210 euroLa Carinzia
201220 euroEgon Schiele
201220 euroLauriacum
201220 euroBrigantium
201225 euroLa bionica
20135 euroIl valzer viennese
20135 euroLa terra d’acqua
201310 euroLa provincia austriaca di Niederösterreich
201310 euroLa provincia austriaca di Voralberg
201320 euroStefan Zweig
201320 euroLa vita marina nel Triassico
201320 euroLa vita aerea nel Giurassico
201325 euroLa costruzione di tunnel
20145 euroCapodanno 2014 – Buona fortuna
20145 euroL’avventura artica
201410 euroSalisburgo e Mozart
201410 euroLa provincia austriaca del Tirolo
201420 euroLa vita terrestre nel Cretaceo
201420 euro25° anniversario della caduta della cortina di ferro
201420 euroLa vita terrestre nel Terziario
201425 euroL’evoluzione
20155 euroCapodanno 2015 – Il pipistrello e l’operetta di Strauss
20155 euro60° anniversario dell’esercito austriaco
201510 euroLa provincia austriaca di Vienna
201510 euroLa provincia austriaca di Burgenland
201520 euro450° anniversario della scuola di equitazione spagnola
201520 euroLa vita nel Quaternario
201520 euroWolfgang Amadeus Mozart
201525 euroLa cosmologia
20165 euroCapodanno 2016 – Il concerto della Filarmonica di Vienna
20165 euroPasqua 2016 – Albert Dürer
201610 euroLa provincia austriaca di Oberösterreich
201610 euroL’Austria
201620 euro60° anniversario del balletto dell’opera di Vienna
201620 euroIl genio di Mozart
201620 euroIl mito di Mozart
201625 euroIl tempo
20175 euroCapodanno 2017 – 150° anniversario del valzer “Il Danubio blu”
20175 euroLa Pasqua
201710 euroL’arcangelo Michele
201710 euroL’arcangelo Gabriele
201720 euro175° anniversario dell’Orchestra della Filarmonica di Vienna
201720 euroL’imperatrice Maria Teresa – Il coraggio e la determinazione
201720 euroL’imperatrice Maria Teresa – La giustizia e il carattere
201725 euroIl microcosmo
20185 euroCapodanno 2018 – 650° anniversario della biblioteca nazionale
20185 euroLa Pasqua
201810 euroL’arcangelo Raffaele
201810 euroL’arcangelo Uriel
201820 euroL’imperatrice Maria Teresa – La clemenza e la fede
201820 euroL’imperatrice Maria Teresa – La prudenza e la riforma
201820 euroIl bicentenario della canzone “Silent Night”
201825 euroL’antropocene
20191,5 euro825° anniversario della zecca di Vienna: Leopoldo V
20191,5 euro825° anniversario della zecca di Vienna: Wiener Neustadt
20191,5 euro825° anniversario della zecca di Vienna: Robin Hood
20195 euroCapodanno 2019 – 150° anniversario dell’Opera di Vienna
20195 euroLa Pasqua
201910 euroL’imperatore Massimiliano I
201910 euroGoffredo di Buglione
201920 euroIl sogno di volare (prima versione)
201920 euroIl sogno di volare (seconda versione)
201920 euro50° anniversario dello sbarco sulla Luna
201925 euroL’intelligenza artificiale

Le Monete Commemorative in Oro

L’Austria emette monete euro d’oro dal 2002, il suo primo anno di utilizzo dell’euro. Tutte queste monete sono coniate in oro titolate a 986 / °°° e sono tutte fondo a specchio.

I tagli di queste monete sono due: 50 euro e 100 euro. Quello da 50 euro ha avuto fino al 2016 un diametro di 22 millimetri e un peso di 10 grammi e dal 2017 in poi presenta sempre un diametro di 22 millimetri, ma un peso di 7,78 grammi. Il taglio da 100 euro ha un diametro di 30 millimetri e un peso pari a 16 grammi.

Ogni anno, l’Austria ha sempre emesso due monete d’oro: una moneta dal taglio di 50 euro e una da 100 euro. Nella tabella sottostante, riporto tutte le monete commemorative in oro austriache divise per l’anno di coniazione, il valore facciale della moneta e il tema della commemorazione:

Anno di coniazione della moneta in AuValore faccialeTema della commemorazione
200250 euro2000 anni di Cristianesimo: l’ordine di San Benedetto
2002100 euroLa scultura
200350 euro2000 anni di Cristianesimo: la carità
2003100 euroLa pittura
200450 euroJoseph Haydn
2004100 euroLa Secessione viennese
200550 euroLudwig van Beethoven
2005100 euroLa chiesa Steinhof
200650 euroWolfgang Amadeus Mozart
2006100 euroIl porto fluviale
200750 euroGerard van Swieten
2007100 euroL’abitazione in Linke-Wienzeile n° 38
200850 euroIgnaz Philipp Semmelweis
2008100 euroIl sacro romano impero
200950 euroTheodor Billroth
2009100 euroL’impero dell’Arciduca
201050 euroKarl Landsteiner
2010100 euroIl Regno ungherese di Santo Stefano
201150 euroIl bicentenario del Joanneum Museum di Graz
2011100 euroIl Regno di Boemia
201250 euroG. Klimt – Adele Bloch-Bauer
2012100 euroL’impero austriaco
201350 euroG. Klimt – L’attesa
2013100 euroIl cervo rosso
201450 euroG. Klimt e le sue donne
2014100 euroIl cinghiale
201550 euroG. Klimt e le sue donne
2015100 euroIl gallo cedrone
201650 euroG. Klimt e le sue donne
2016100 euroLa volpe
201750 euroLa scuola viennese di psichiatria: Sigmund Freud
2017100 euroLo stambecco
201850 euroLa scuola viennese di psichiatria: Alfred Adler
2018100 euroIl germano reale
201950 euroLa scuola viennese di psichiatria: Viktor Frankl
2019100 euroLa Mesopotamia

Le Monete Commemorative in Rame

L’Austria emette dal 2012 anche monete euro realizzate in rame (Cu). Tutte quante sono coniate nella sola versione fior di conio.

I tagli di queste monete in rame sono i seguenti tre: 3 euro, 5 euro e 10 euro. Il diametro e il peso è variabile a seconda della moneta. Il taglio da 3 euro, che non presenta il classico colore del rame, ha il dettaglio colorato dell’animale che commemora (al momento queste da 3 euro hanno rappresentato sempre animali).

Nella tabella sottostante, riporto tutte le monete commemorative in rame austriache divise per l’anno di coniazione, il valore facciale della moneta e il tema della commemorazione:

Anno di coniazione della moneta in CuValore faccialeTema della commemorazione
20125 euroIl bicentenario dell’associazione amanti della musica di Vienna
20125 euroI campionati del mondo di sci alpino a Schladming nel 2013
201210 euroLa Styria
201210 euroLa Carinzia
20135 euroIl valzer viennese
20135 euroLa terra d’acqua
201310 euroLa provincia austriaca di Niederösterreich
201310 euroLa provincia austriaca di Voralberg
20145 euroCapodanno 2014 – Buona fortuna
20145 euroL’avventura artica
201410 euroLa provincia austriaca di Salisburgo
201410 euroLa provincia austriaca del Tirolo
20155 euroCapodanno 2015 – Il pipistrello e l’operetta di Strauss
20155 euro60° anniversario dell’esercito austriaco
201510 euroLa provincia austriaca di Vienna
201510 euroLa provincia austriaca di Burgenland
20163 euroIl pipistrello
20165 euroCapodanno 2016 – Il concerto della Filarmonica di Vienna
20165 euroPasqua 2016 – Albert Dürer
201610 euroLa provincia austriaca di Oberösterreich
201610 euroL’Austria
20173 euroLa tigre
20173 euroIl coccodrillo
20173 euroIl martin pescatore
20173 euroIl lupo
20175 euroLa Pasqua
20175 euro150° anniversario del valzer “Il Danubio blu”
201710 euroL’arcangelo Michele
201710 euroL’arcangelo Gabriele
20183 euroIl pappagallo
20183 euroLo squalo
20183 euroLa rana
20183 euroIl gufo
20185 euroCapodanno 2018 – 650° anniversario della biblioteca nazionale
20185 euroLa Pasqua
201810 euroL’arcangelo Raffaele
201810 euroL’arcangelo Uriel
20193 euroLa tartaruga
20193 euroLa lontra
20193 euroIl gambero
20195 euroCapodanno 2019 – 150° anniversario dell’Opera di Vienna
20195 euroLa Pasqua
201910 euroL’imperatore Massimiliano I
201910 euroGoffredo di Buglione

Conclusioni

La Repubblica federale austriaca, oltre alle monete della Filarmonica di Vienna, offre ogni anno le serie divisionali in confezione ufficiale della zecca, le monete commemorative in argento, le monete commemorative in oro e le monete commemorative in rame.

Saltuariamente, l’Austria offre anche i due euro commemorativi. Quest’ultimo non è un prodotto cardine dell’offerta numismatica austriaca, che rimane comunque molto ricca.

Se vuoi sapere qual è la programmazione numismatica per questo anno 2020, puoi consultare il sito della banca nazionale austriaca a questo link: https://www.oenb.at

Davide Z.

Laureato in “Comunicazione per le imprese mediali e la pubblicità”, Davide ha trascorso un periodo della sua vita in Slovenia dove si è occupato di scrittura e di realizzazione di contenuti creativi per il web, grazie ad una borsa di studio Erasmus+. Ha frequentato un corso di formazione professionale dedito alla sceneggiatura. È esperto nella realizzazione di prodotti audiovisivi per ragazzi e adolescenti, destinati ai canali web e televisivi.

Recent Posts