Guida Completa a Tutti Gli Euro Collezionabili Del Vaticano

La Città del Vaticano non fa parte dell’Unione europea, ma per mezzo di uno speciale accordo bilaterale, è consentito a quel micro Stato di utilizzare le monete euro per facilitare gli scambi con l’Italia. Aveva lo stesso accordo anche quando l’Italia aveva la lira. Dal 2002 vengono emessi anche i prodotti numismatici da collezione.

Gli euro collezionabili del Vaticano sono: le coin card, le serie divisionali nelle confezioni ufficiali della zecca con le loro varianti, i 2 euro commemorativi, le monete commemorative in argento, le monete commemorative in oro e le monete commemorative bimetalliche in altri tipi di metalli.

Andiamo a scoprire tutti gli euro vaticani nel dettaglio e nelle loro varianti. Analizzando anche le serie classiche degli otto valori, di cui il Vaticano è in assoluto lo Stato più prolifero per numero di serie diverse realizzate negli ultimi 18 anni.

Gli Euro Del Vaticano

Le monete euro della Città del Vaticano che circolano, hanno il maggior numero di varianti: ben cinque! Questo perché ogni volta che cambia un Papa, cambia anche la serie euro degli otto valori con anche ulteriori eccezioni.

La Prima Serie

Nel 2002 venne coniata la prime serie in euro, l’unica riguardante “Papa Giovanni Paolo II” Durò 4 anni, dal 2002 al 2005 ed ebbe queste caratteristiche:

  • 1 centesimo di euro – al dritto il profilo di Papa G. Paolo II, il millesimo (ossia l’anno di emissione), il nome dello Stato, le 12 stelle e i segni. Al rovescio, come per le monete euro degli altri Stati dell’eurozona, ha la scritta “1 euro cent”, il globo terrestre e delle linee trasversali nello sfondo che riportano ognuna in entrambe le estremità una stella.
  • 2 centesimi di euro – al dritto il profilo di Papa G. Paolo II, il millesimo, le 12 stelle, il nome dello Stato e i segni. Al rovescio, come per le monete euro degli altri Stati dell’eurozona, ha la scritta “2 euro cent”, il globo terrestre e delle linee trasversali nello sfondo che riportano ognuna in entrambe le estremità una stella.
  • 5 centesimi di euro – al dritto il profilo di Papa G. Paolo II, il millesimo, le 12 stelle, il nome dello Stato e i segni. Al rovescio, come per le monete euro degli altri Stati dell’eurozona, ha la scritta “5 euro cent”, il globo terrestre e delle linee trasversali nello sfondo che riportano ognuna in entrambe le estremità una stella.
  • 10 centesimi di euro – al dritto il profilo di Papa G. Paolo II, il millesimo, le 12 stelle, il nome dello Stato e i segni. Al rovescio, come per le monete euro degli altri Stati dell’eurozona, ha la scritta “10 euro cent”, la cartina dell’Unione europea e delle linee trasversali nello sfondo che riportano ognuna in entrambe le estremità una stella.
  • 20 centesimi di euro – al dritto il profilo di Papa G. Paolo II, il millesimo, le 12 stelle, il nome dello Stato e i segni. Al rovescio, come per le monete euro degli altri Stati dell’eurozona, ha la scritta “20 euro cent”, la cartina dell’Unione europea e delle linee trasversali nello sfondo che riportano ognuna in entrambe le estremità una stella.
  • 50 centesimi di euro – al dritto il profilo di Papa G. Paolo II, il millesimo, il nome dello Stato, le 12 stelle e i segni. Al rovescio, come per le monete euro degli altri Stati dell’eurozona, ha la scritta “50 euro cent”, la cartina dell’Unione europea e delle linee trasversali nello sfondo che riportano ognuna in entrambe le estremità una stella.
  • 1 euro – al dritto il profilo di Papa G. Paolo II, le 12 stelle, il millesimo, il nome dello Stato e i segni. Al rovescio, come per le monete euro degli altri Stati dell’eurozona, ha la scritta “1 euro”, la cartina dell’Unione europea e delle linee trasversali nello sfondo che riportano ognuna in entrambe le estremità una stella.
  • 2 euro – al dritto il profilo di Papa G. Paolo II, i segni, il nome dello Stato, le 12 stelle e il millesimo. Al rovescio, come per le monete euro degli altri Stati dell’eurozona, ha la scritta “2 euro”, la carta dell’Unione europea e delle linee trasversali nello sfondo che riportano ognuna in entrambe le estremità una stella.

La Seconda Serie

Nel 2005 venne coniata una seconda serie in euro, dopo la morte di Papa Giovanni Paolo II e riguardava la “Sede Vacante”:

  • 1 centesimo di euro – al dritto lo stemma del Cardinale Camerlengo e della Camera Apostolica, il millesimo, il nome dello Stato, la scritta “Sede Vacante”, le 12 stelle e i segni. Al rovescio, come per le monete euro degli altri Stati dell’eurozona, ha la scritta “1 euro cent”, il globo terrestre e delle linee trasversali nello sfondo che riportano ognuna in entrambe le estremità una stella.
  • 2 centesimi di euro – al dritto lo stemma del Cardinale Camerlengo e della Camera Apostolica, il millesimo, il nome dello Stato, la scritta “Sede Vacante”, le 12 stelle e i segni. Al rovescio, come per le monete euro degli altri Stati dell’eurozona, ha la scritta “2 euro cent”, il globo terrestre e delle linee trasversali nello sfondo che riportano ognuna in entrambe le estremità una stella.
  • 5 centesimi di euro – al dritto lo stemma del Cardinale Camerlengo e della Camera Apostolica, il millesimo, il nome dello Stato, la scritta “Sede Vacante”, le 12 stelle e i segni. Al rovescio, come per le monete euro degli altri Stati dell’eurozona, ha la scritta “5 euro cent”, il globo terrestre e delle linee trasversali nello sfondo che riportano ognuna in entrambe le estremità una stella.
  • 10 centesimi di euro – al dritto lo stemma del Cardinale Camerlengo e della Camera Apostolica, il millesimo, il nome dello Stato, la scritta “Sede Vacante”, le 12 stelle e i segni. Al rovescio, come per le monete euro degli altri Stati dell’eurozona, ha la scritta “10 euro cent”, la cartina dell’Unione europea e delle linee trasversali nello sfondo che riportano ognuna in entrambe le estremità una stella.
  • 20 centesimi di euro – al dritto lo stemma del Cardinale Camerlengo e della Camera Apostolica, il millesimo, il nome dello Stato, la scritta “Sede Vacante”, le 12 stelle e i segni. Al rovescio, come per le monete euro degli altri Stati dell’eurozona, ha la scritta “20 euro cent”, la cartina dell’Unione europea e delle linee trasversali nello sfondo che riportano ognuna in entrambe le estremità una stella.
  • 50 centesimi di euro – al dritto lo stemma del Cardinale Camerlengo e della Camera Apostolica, il millesimo, il nome dello Stato, la scritta “Sede Vacante”, le 12 stelle e i segni. Al rovescio, come per le monete euro degli altri Stati dell’eurozona, ha la scritta “50 euro cent”, la cartina dell’Unione europea e delle linee trasversali nello sfondo che riportano ognuna in entrambe le estremità una stella.
  • 1 euro – al dritto lo stemma del Cardinale Camerlengo e della Camera Apostolica, il millesimo, il nome dello Stato, la scritta “Sede Vacante”, le 12 stelle e i segni. Al rovescio, come per le monete euro degli altri Stati dell’eurozona, ha la scritta “1 euro”, la cartina dell’Unione europea e delle linee trasversali nello sfondo che riportano ognuna in entrambe le estremità una stella.
  • 2 euro – al dritto lo stemma del Cardinale Camerlengo e della Camera Apostolica, il millesimo, il nome dello Stato, la scritta “Sede Vacante”, le 12 stelle e i segni. Al rovescio, come per le monete euro degli altri Stati dell’eurozona, ha la scritta “2 euro”, la carta dell’Unione europea e delle linee trasversali nello sfondo che riportano ognuna in entrambe le estremità una stella.

La Terza Serie

Nel 2006 venne coniata la terza serie in euro vaticana, con l’arrivo di Papa Benedetto XVI. La serie durò 8 anni, dal 2006 al 2013, fino alle dimissioni di Papa Ratzinger ed ebbe queste caratteristiche:

  • 1 centesimo di euro – al dritto il volto di Papa Benedetto XVI, il millesimo, il nome dello Stato, le 12 stelle e i segni. Al rovescio, come per le monete euro degli altri Stati dell’eurozona, ha la scritta “1 euro cent”, il globo terrestre e delle linee trasversali nello sfondo che riportano ognuna in entrambe le estremità una stella.
  • 2 centesimi di euro – al dritto il volto di Papa Benedetto XVI, il millesimo, le 12 stelle, il nome dello Stato e i segni. Al rovescio, come per le monete euro degli altri Stati dell’eurozona, ha la scritta “2 euro cent”, il globo terrestre e delle linee trasversali nello sfondo che riportano ognuna in entrambe le estremità una stella.
  • 5 centesimi di euro – al dritto il volto di Papa Benedetto XVI, il millesimo, le 12 stelle, il nome dello Stato e i segni. Al rovescio, come per le monete euro degli altri Stati dell’eurozona, ha la scritta “5 euro cent”, il globo terrestre e delle linee trasversali nello sfondo che riportano ognuna in entrambe le estremità una stella.
  • 10 centesimi di euro – al dritto il volto di Papa Benedetto XVI, il millesimo, le 12 stelle, il nome dello Stato e i segni. Al rovescio, come per le monete euro degli altri Stati dell’eurozona, ha la scritta “10 euro cent”, la cartina dell’Unione europea e delle linee trasversali nello sfondo che riportano ognuna in entrambe le estremità una stella.
  • 20 centesimi di euro – al dritto il volto di Papa Benedetto XVI, il millesimo, le 12 stelle, il nome dello Stato e i segni. Al rovescio, come per le monete euro degli altri Stati dell’eurozona, ha la scritta “20 euro cent”, la cartina dell’Unione europea e delle linee trasversali nello sfondo che riportano ognuna in entrambe le estremità una stella.
  • 50 centesimi di euro – al dritto il volto di Papa Benedetto XVI, il millesimo, il nome dello Stato, le 12 stelle e i segni. Al rovescio, come per le monete euro degli altri Stati dell’eurozona, ha la scritta “50 euro cent”, la cartina dell’Unione europea e delle linee trasversali nello sfondo che riportano ognuna in entrambe le estremità una stella.
  • 1 euro – al dritto il volto di Papa Benedetto XVI, le 12 stelle, il millesimo, il nome dello Stato e i segni. Al rovescio, come per le monete euro degli altri Stati dell’eurozona, ha la scritta “1 euro”, la cartina dell’Unione europea e delle linee trasversali nello sfondo che riportano ognuna in entrambe le estremità una stella.
  • 2 euro – al dritto il volto di Papa Benedetto XVI, i segni, il nome dello Stato, le 12 stelle e il millesimo. Al rovescio, come per le monete euro degli altri Stati dell’eurozona, ha la scritta “2 euro”, la carta dell’Unione europea e delle linee trasversali nello sfondo che riportano ognuna in entrambe le estremità una stella.

La Quarta Serie

Con le dimissioni di Papa Benedetto XVI non venne emessa una serie per la sede vacante come nel 2005, ma venne fatta in quell’occasione una moneta commemorativa da 2 euro che poi vedremo. La quarta serie è stata in essere per tre anni, dal 2014 al 2016 e fu l’unica serie ad avere 3 disegni distinti in una stessa serie vaticana e la prima di Papa Francesco I. Queste furono le caratteristiche:

  • 1 centesimo di euro – al dritto il profilo di Papa Francesco I, il millesimo, il nome dello Stato, le 12 stelle e i segni. Al rovescio, come per le monete euro degli altri Stati dell’eurozona, ha la scritta “1 euro cent”, il globo terrestre e delle linee trasversali nello sfondo che riportano ognuna in entrambe le estremità una stella.
  • 2 centesimi di euro – al dritto il profilo di Papa Francesco I, il millesimo, le 12 stelle, il nome dello Stato e i segni. Al rovescio, come per le monete euro degli altri Stati dell’eurozona, ha la scritta “2 euro cent”, il globo terrestre e delle linee trasversali nello sfondo che riportano ognuna in entrambe le estremità una stella.
  • 5 centesimi di euro – al dritto il profilo di Papa Francesco I, il millesimo, le 12 stelle, il nome dello Stato e i segni. Al rovescio, come per le monete euro degli altri Stati dell’eurozona, ha la scritta “5 euro cent”, il globo terrestre e delle linee trasversali nello sfondo che riportano ognuna in entrambe le estremità una stella.
  • 10 centesimi di euro – al dritto Papa Francesco I ritratto di fronte, il millesimo, le 12 stelle, il nome dello Stato e i segni. Al rovescio, come per le monete euro degli altri Stati dell’eurozona, ha la scritta “10 euro cent”, la cartina dell’Unione europea e delle linee trasversali nello sfondo che riportano ognuna in entrambe le estremità una stella.
  • 20 centesimi di euro – al dritto Papa Francesco I ritratto di fronte, il millesimo, le 12 stelle, il nome dello Stato e i segni. Al rovescio, come per le monete euro degli altri Stati dell’eurozona, ha la scritta “20 euro cent”, la cartina dell’Unione europea e delle linee trasversali nello sfondo che riportano ognuna in entrambe le estremità una stella.
  • 50 centesimi di euro – al dritto Papa Francesco I ritratto di fronte, il millesimo, il nome dello Stato, le 12 stelle e i segni. Al rovescio, come per le monete euro degli altri Stati dell’eurozona, ha la scritta “50 euro cent”, la cartina dell’Unione europea e delle linee trasversali nello sfondo che riportano ognuna in entrambe le estremità una stella.
  • 1 euro – al dritto Papa Francesco I ritratto a tre quarti, le 12 stelle, il millesimo, il nome dello Stato e i segni. Al rovescio, come per le monete euro degli altri Stati dell’eurozona, ha la scritta “1 euro”, la cartina dell’Unione europea e delle linee trasversali nello sfondo che riportano ognuna in entrambe le estremità una stella.
  • 2 euro – al dritto Papa Francesco I ritratto a tre quarti, i segni, il nome dello Stato, le 12 stelle e il millesimo. Al rovescio, come per le monete euro degli altri Stati dell’eurozona, ha la scritta “2 euro”, la carta dell’Unione europea e delle linee trasversali nello sfondo che riportano ognuna in entrambe le estremità una stella.

La Quinta Serie

Papa Francesco chiese di non voler più essere ritratto nelle monete e quindi, dal 2017, venne emessa una quinta serie, la seconda su di lui, ma senza più la sua effige. La serie è ancora oggi in auge e ha le seguenti caratteristiche:

  • 1 centesimo di euro – al dritto lo stemma di Papa Francesco I, il millesimo, il nome dello Stato, le 12 stelle e i segni. Al rovescio, come per le monete euro degli altri Stati dell’eurozona, ha la scritta “1 euro cent”, il globo terrestre e delle linee trasversali nello sfondo che riportano ognuna in entrambe le estremità una stella.
  • 2 centesimi di euro – al dritto lo stemma di Papa Francesco I, il millesimo, le 12 stelle, il nome dello Stato e i segni. Al rovescio, come per le monete euro degli altri Stati dell’eurozona, ha la scritta “2 euro cent”, il globo terrestre e delle linee trasversali nello sfondo che riportano ognuna in entrambe le estremità una stella.
  • 5 centesimi di euro – al dritto lo stemma di Papa Francesco I, il millesimo, le 12 stelle, il nome dello Stato e i segni. Al rovescio, come per le monete euro degli altri Stati dell’eurozona, ha la scritta “5 euro cent”, il globo terrestre e delle linee trasversali nello sfondo che riportano ognuna in entrambe le estremità una stella.
  • 10 centesimi di euro – al dritto lo stemma di Papa Francesco I, il millesimo, le 12 stelle, il nome dello Stato e i segni. Al rovescio, come per le monete euro degli altri Stati dell’eurozona, ha la scritta “10 euro cent”, la cartina dell’Unione europea e delle linee trasversali nello sfondo che riportano ognuna in entrambe le estremità una stella.
  • 20 centesimi di euro – al dritto lo stemma di Papa Francesco I, il millesimo, le 12 stelle, il nome dello Stato e i segni. Al rovescio, come per le monete euro degli altri Stati dell’eurozona, ha la scritta “20 euro cent”, la cartina dell’Unione europea e delle linee trasversali nello sfondo che riportano ognuna in entrambe le estremità una stella.
  • 50 centesimi di euro – al dritto lo stemma di Papa Francesco I, il millesimo, il nome dello Stato, le 12 stelle e i segni. Al rovescio, come per le monete euro degli altri Stati dell’eurozona, ha la scritta “50 euro cent”, la cartina dell’Unione europea e delle linee trasversali nello sfondo che riportano ognuna in entrambe le estremità una stella.
  • 1 euro – al dritto lo stemma di Papa Francesco I, le 12 stelle, il millesimo, il nome dello Stato e i segni. Al rovescio, come per le monete euro degli altri Stati dell’eurozona, ha la scritta “1 euro”, la cartina dell’Unione europea e delle linee trasversali nello sfondo che riportano ognuna in entrambe le estremità una stella.
  • 2 euro – al dritto lo stemma di Papa Francesco I, i segni, il nome dello Stato, le 12 stelle e il millesimo. Al rovescio, come per le monete euro degli altri Stati dell’eurozona, ha la scritta “2 euro”, la carta dell’Unione europea e delle linee trasversali nello sfondo che riportano ognuna in entrambe le estremità una stella.

Le Coin Card

Le coin card sono considerabili, a livello di prodotti numismatici, ai kit turistici di San Marino, per esempio. Non sono serie di valore, bensì sono più dei souvenirs.

Le coin card sono una tessera plastificata con annessa una moneta da 50 centesimi fior di conio dell’annualità in cui veniva emessa. La prima coin card venne rilasciata nel 2010.

Dal 2011 venne realizzata anche la “Stamp & Coin Card”, ossia la stessa coin card, ma con annesso anche un francobollo fior di stampa di quella annualità.

Ci furono diverse varianti di questi prodotti numismatici. Ed essi sono tutti destinati a turisti o a collezionisti. Non sono prodotti per investitori.

Le Serie Divisionali Nelle Confezioni Ufficiali Della Zecca

Ci sono due tipi di versioni sostanziali, quella fior di conio e quella fondo specchio.

Le serie fior di conio sono le uniche dell’area euro ad essere realizzate in folder, piuttosto che in blister sigillati. È sempre stato così, dai tempi delle lire e quindi potrebbe essere rimasto questo approccio come tradizione, ma non è il miglior modo per proteggere delle monete fior di conio.

Le serie fior di conio vengono emesse dal 2002 e dal 2018 vengono offerte anche con una moneta commemorativa da 5 euro bimetallica.

Le serie fondo specchio vengono emesse dal 2002 e l’approccio per la conservazione delle stesse, è migliore rispetto alle monete fior di conio. Quelle fondo specchio, infatti, sono racchiuse in apposite capsule di materiale plastico che le proteggono ermeticamente.

Sono state emesse varie varianti delle serie fondo specchio, tra cui quelle con annessa una medaglia in argento e quelle con annessa una medaglia in oro, poi quelle con annessa una moneta in argento e quelle con annessa una moneta in oro.

I Due Euro Commemorativi

Seppur la Città del Vaticano utilizza l’euro dal 2002, gli euro commemorativi sono stati introdotti dal 2004 e offerti fior di conio in un’apposita confezione in folder o in busta filatelico-numismatica con annesso anche un francobollo fior di stampa. Dal 2015 vengono offerti anche in versione fondo specchio in apposito cofanetto.

Ecco una tabella che riporta tutti i 2 euro commemorativi del Vaticano divisi per anno, tema della commemorazione e disegno al dritto della moneta:

Anno di emissione dei 2 euro commemorativiTema della commemorazioneDisegno al dritto della moneta
200475° anno dello Stato VaticanoLa basilica di San Pietro con le mura vaticane, il millesimo, le 12 stelle, il nome dello Stato e i segni.
2005XX giornata mondiale della gioventù a ColoniaLa cattedrale di Colonia, la cometa, il millesimo, le 12 stelle, il nome dello Stato e i segni.
2006500° anniversario della Guardia SvizzeraUna guardia svizzera, la bandiera, il millesimo, le 12 stelle, il nome dello Stato e i segni.
2007Genetliaco (80° compleanno) di Benedetto XVIProfilo di Benedetto XVI, il millesimo, le 12 stelle, il nome dello Stato e i segni.
2008Anno di San PaoloSan Paolo che cade da cavallo, il millesimo, le 12 stelle, il nome dello Stato e i segni.
2009Anno internazionale dell’astronomiaGli strumenti astronomici, il millesimo, le 12 stelle, il nome dello Stato e i segni.
2010Anno sacerdotaleUn pastore che strappa la pecora dalle fauci di un leone, il millesimo, le 12 stelle, il nome dello Stato e i segni.
2011XXVI Giornata mondiale della gioventùI giovani e le bandiere, il millesimo, le 12 stelle, il nome dello Stato e i segni.
2012VII incontro mondiale delle famiglie.La famiglia, il Duomo di Milano, il millesimo, le 12 stelle, il nome dello Stato e i segni.
2013La sede vacanteLo stemma del Cardinale Camerlengo, il millesimo, le 12 stelle, il nome dello Stato e i segni.
2013XXVIII giornata mondiale della gioventùIl Cristo redentore, i giovani, il millesimo, le 12 stelle, il nome dello Stato e i segni.
201425° anniversario della caduta del muro di BerlinoLa Porta di Brandeburgo, il ramo di ulivo, il filo spinato, la scritta, i millesimi 1989 e 2014, le 12 stelle, il nome dello Stato e i segni.
2015VIII Incontro mondiale delle famiglieDue famiglie che si abbracciano, il globo, la scritta, il millesimo, le 12 stelle, il nome dello Stato e i segni.
2016Bicentenario della gendarmeria vaticanaLa cupola di San Pietro, il Gendarme, la scritta, i millesimi 1816 e 2016, le 12 stelle, il nome dello Stato e i segni.
2016Anno Santo della misericordiaSan Martino di Tours con il povero, il millesimo, le 12 stelle, il nome dello Stato e i segni.
20171950° anniversario del martirio dei Santi Pietro e PaoloProfili dei Santi Pietro e Paolo, la scritta commemorativa, le chiavi, la spada, il millesimo, le 12 stelle, il nome dello Stato e i segni.
2017Centenario delle apparizioni di FatimaI tre pastorelli, il santuario di Fatima, i millesimi 1917 e 2017, le 12 stelle, il nome dello Stato e i segni.
2018Anno europeo del patrimonio culturaleLa statua di Laoconte e i figli che lottano con i serpenti, la scritta, il millesimo, le 12 stelle, il nome dello Stato e i segni.
201850° anniversario della morte di Padre PioIl profilo di Padre Pio, la scritta, i millesimi 1968 e 2018, le 12 stelle, il nome dello Stato e i segni.
201990° anniversario dello Stato della Città del VaticanoIl profilo di Pio XI, il Palazzo del Laterano, i millesimi 1919 e 2019, le 12 stelle, il nome dello Stato e i segni.
201925° anniversario del restauro della Cappella SistinaIl Cristo giudice e Maria, la scritta, i millesimi 1994 e 2019, le 12 stelle, il nome dello Stato e i segni.

Le Monete Commemorative In Argento

Le monete in argento della Città del Vaticano vengono coniate dal 2002. Sono tutte realizzate con lavorazione fondo specchio, hanno un valore facciale di 5, 10 o 20 euro e sono tutte coniate in argento con titolo a 925 /°°°.

Le monete da 5 euro in argento hanno un peso di 18 grammi e un diametro di 32 millimetri. Quelle da 10 euro hanno un peso di 22 grammi e un diametro di 34 millimetri. Quelle da 20 euro hanno un peso di di 26 grammi e un diametro di 36 millimetri.

Ecco una tabella con tutte le monete euro commemorative fondo a specchio in argento del Vaticano, suddivise per l’anno di emissione, il valore facciale e la tematica della commemorazione:

Anno di emissione della moneta in argento FSValore faccialeTema della commemorazione
20025 euroProgetto di pace e tolleranza
200210 euroGiornata mondiale della pace
20035 euroAnno del rosario
200310 euro25° anniversario del Pontificato di Giovanni Paolo II
20045 euro150° anniversario della proclamazione del dogma dell’Immacolata concezione
200410 euroGiornata mondiale della pace
20055 euroSede Vacante
20055 euro60° anniversario della fine della II guerra mondiale
200510 euroAnno dell’Eucaristia
20065 euroGiornata mondiale della pace
200610 euroGian Lorenzo Bernini e Colonnato di Piazza San Pietro
20075 euroGiornata mondiale della pace
200710 euro81ª giornata missionaria mondiale 
20085 euroXXIII Giornata mondiale della gioventù
200810 euroGiornata mondiale della pace
20095 euroGiornata mondiale della pace
200910 euro80° anniversario dei Patti Lateranensi e della Città del Vaticano
20105 euro96ª giornata mondiale del migrante e del rifugiato
201010 euroGiornata mondiale della pace
20115 euroBeatificazione di Giovanni Paolo II
20115 euroGiornata mondiale della pace
201110 euro60° anniversario dell’ordinazione sacerdotale di Papa Benedetto XVI
20125 euroCentenario della nascita di Giovanni Paolo I
201210 euroXX Giornata del malato
201220 euro10° anniversario dell’euro vaticano
20135 euroSede Vacante
20135 euroInizio del Pontificato di Papa Francesco I
20135 euroGiornata mondiale della pace
201310 euroLe vocazioni
201320 euroBicentenario della nascita di Giuseppe Verdi
20145 euroGiornata mondiale della pace
201410 euroGiornata mondiale delle comunicazioni sociali
201420 euroCanonizzazione di Papa Giovanni XXIII
20155 euroGiornata mondiale della pace
20155 euroXIV Assemblea generale ordinaria del Sinodo dei Vescovi
201510 euro10° anniversario della morte di Giovanni Paolo II
201520 euroPapa Francesco
20165 euro46ª Giornata mondiale della pace
201610 euroXXXI Giornata mondiale della Gioventù
201620 euroAnno Santo della Misericordia
20175 euro50ª Giornata mondiale della pace
201710 euro25 ª Giornata mondiale del malato
201720 euroAnno Santo della Misericordia
20185 euroCanonizzazione di Papa Paolo VI
20185 euroCanonizzazione di Papa Paolo VI – (Questa variante è realizzata in argento, ma con dettagli in oro)
201810 euro40° anniversario della morte di Papa Giovanni Paolo I
201820 euroL’invito all’ospitalità
20195 euro150° anniversario del Circolo di San Pietro
20195 euro150° anniversario del Circolo di San Pietro – (Questa variante è realizzata in argento, ma con dettagli in oro)
201910 euro52ª Giornata mondiale della pace
201910 euro52ª Giornata mondiale della pace – (Questa variante è realizzata in argento, ma con dettagli in oro)
201920 euroEnciclica “Laudato sì” di Papa Francesco I

Le Monete Commemorative In Oro

Le monete in euro coniate in oro della Città del Vaticano vengono emesse dal 2002 e sono tutte fondo a specchio e realizzate con oro a titolo 917 /°°°. I tagli delle monete d’oro vaticane sono da: 10 €, 20 €, 50 €, 100 € e 200 €.

Le monete da 10 euro d’oro hanno un peso di 3 grammi e un diametro di 13,85 millimetri. I tagli da 20 euro hanno un peso di 6 grammi e un diametro di 21 millimetri. I tagli da 50 euro hanno un peso di 15 grammi e un diametro di 28 millimetri. Le monete da 100 euro hanno un peso di 30 grammi e un diametro di 35 millimetri. I tagli da 200 euro hanno un peso di 40 grammi e un diametro di 38,5 millimetri.

Dal 2002 ad oggi, la Città del Vaticano ha coniato più monete d’oro che d’argento e questo è un caso singolare. L’offerta di monete preziose è quindi molto alta.

Ecco una tabella con tutte le monete euro commemorative fondo a specchio in oro della Città del Vaticano, suddivise per l’anno di emissione, il valore facciale e la tematica della commemorazione:

Anno di emissione della moneta in oro FSValore faccialeTema della commemorazione
200220 euroL’arca di Noè
200250 euroIl sacrificio di Abramo
200320 euroMosè salvato dalle acque
200350 euroI 10 comandamenti
200420 euroDavide e Golia
200450 euroGiudizio di Salomone
200520 euroIl battesimo di Gesù
200550 euroIl battesimo di Gesù
200620 euroLa Confermazione
200650 euroLa Confermazione
200720 euroL’Eucaristia
200750 euroL’Eucaristia
200820 euroCapolavori della scultura nella Città del Vaticano
200850 euroCapolavori della scultura nella Città del Vaticano
2008100 euroLa creazione dell’uomo
200920 euroIl buon pastore
200950 euroIl gruppo del Laocoonte
2009100 euroLa cacciata dal Paradiso terrestre
201020 euroL’Apollo del Belvedere
201050 euroAugusto di Prima Porta
2010100 euroIl giudizio universale
201120 euroIl Santo Pietro
201150 euroLa crocifissione di San Pietro
2011100 euroLe stanze di Raffaello
201220 euroLa conversione di San Paolo
201250 euroLa Basilica di San Pietro
201250 euroLa conversione di San Paolo
2012100 euroLe stanze di Raffaello
2012200 euroLe virtù teologali: La Fede
201310 euroLa Sede Vacante
201320 euroPapa Giulio II
201350 euroPapa Leone X
201350 euroBicentenario della nascita di Richard Wagner
2013100 euroLa Madonna Sistina di Raffaello
2013200 euroLe virtù teologali: La Speranza
201410 euroIl Battesimo
201420 euro450° anniversario della morte di Michelangelo 
201450 euro450° anniversario della morte di Michelangelo
201450 euroLa canonizzazione di Papa Giovanni Paolo II
2014100 euroL’evangelista San Marco
2014200 euroLe virtù teologali: La Carità
201510 euroIl Battesimo
201520 euroDelegazioni pontificie: Pompei
201550 euroDelegazioni pontificie: Pompei
201550 euroPapa Francesco I
2015100 euroL’evangelista San Matteo
2015200 euroLe virtù cardinali: La Prudenza
201610 euroIl Battesimo
201620 euroDelegazioni pontificie: Loreto
201650 euroDelegazioni pontificie: Loreto
201650 euroAnno Santo della Misericordia
2016100 euroL’evangelista San Luca
2016200 euroLe virtù cardinali: La Giustizia
201710 euroIl Battesimo
201720 euroDelegazioni pontificie: Padova
201750 euroDelegazioni pontificie: Padova
201750 euroAnno Santo della Misericordia
2017100 euroL’evangelista San Giovanni
2017200 euroLe virtù cardinali: La Forza
201810 euroIl Battesimo
201820 euroL’ascensione
201850 euroLa Chiesa di Gerusalemme
201850 euroL’enciclica “Laudato sì” di Papa Francesco I
2018100 euroLe costituzioni apostoliche del Concilio Vaticano II: Il Sacrosanctum Concilium
2018200 euroLe virtù cardinali: La Temperanza
201910 euroIl Battesimo
201920 euroLe prime missioni degli atti degli apostoli
201950 euroL’assemblea di Gerusalemme degli atti degli apostoli
201950 euroLa Famiglia
2019100 euroLe costituzioni apostoliche del Concilio Vaticano II: Lumen Gentium
2019200 euroL’Arcangelo Michele

Le Monete Commemorative In Altri Metalli

La Città del Vaticano ha iniziato a coniare monete commemorative bimetalliche dal taglio di 5 euro in metalli non preziosi dal 2018 e ne sono state coniate 2, ognuna di esse sia in versione fior di conio sia in versione fondo a specchio.

Queste monete hanno un peso di 9,5 grammi e un diametro di 27,5 millimetri. Le monete in versione fior di conio vengono offerte nelle serie divisionali annuali della zecca, mentre quelle fondo specchio non vengono inserite (al momento) nelle serie di zecca.

Nel 2018 è stata coniata una moneta bimetallica da 5 euro per commemorare il 600° anniversario del Duomo di Santa Maria del Fiore. Mentre nel 2019 la moneta bimetallica da 5 euro commemorava la 34ª giornata mondiale della gioventù.

Conclusione

I prodotti numismatici in euro del Vaticano sono svariati: le serie divisionali fior di conio e fondo specchio, i 2 euro commemorativi, le monete commemorative fondo specchio in argento, le monete commemorative fondo specchio in oro e le recenti monete commemorative bimetalliche da 5 euro realizzate con metalli non preziosi.

Se vuoi scoprire quali saranno i prodotti numismatici di questo 2020 della Città del Vaticano, consulta questo articolo.

Davide Z.

Laureato in “Comunicazione per le imprese mediali e la pubblicità”, Davide ha trascorso un periodo della sua vita in Slovenia dove si è occupato di scrittura e di realizzazione di contenuti creativi per il web, grazie ad una borsa di studio Erasmus+. Ha frequentato un corso di formazione professionale dedito alla sceneggiatura. È esperto nella realizzazione di prodotti audiovisivi per ragazzi e adolescenti, destinati ai canali web e televisivi.

Recent Posts