Cosa Sono e Come Funzionano Le Aste Numismatiche?

Un altro canale interessante, oltre ai negozi di numismatica, alle trattazioni tra privati e alle zecche di Stato, sono le aste numismatiche. Si ha sempre a che fare con privati, ma con una regolamentazione e una sicurezza maggiori.

Le aste numismatiche sono spazi fisici o virtuali in cui si ha la possibilità di vendere una moneta o un lotto di monete al miglior offerente. Per chi vende funziona così: si fa stimare il valore dell’oggetto, si concorda la base d’asta, ossia il prezzo di partenza e poi si procede alla vendita stando ai termini stabiliti. Si ha la possibilità ovviamente anche di comprare monete se si partecipa come possibili compratori.

Esistono vari tipi di aste. È bene affidarsi sempre ad un comitato organizzativo serio, come Bolaffi per esempio. Soprattutto se si ha intenzione di comprare. Così da essere certi che la merce sia stata precedentemente analizzata. Andiamo a scoprire il mondo delle aste, che può permettere anche, ai più navigati, di fare ottimi affari…

Partecipare Come Venditore

Il motivo principale per chi partecipa come venditore è ovviamente vendere. Ma esistono vari “sottomotivi”: puoi voler riorganizzare la tua collezione; puoi avere dei duplicati di cui vuoi sbarazzarti, puoi aver ereditato una collezione in monete che non ti interessa, ecc.

La decisione di mettere all’asta una parte o tutta una collezione è un passo importante. Per prima cosa, è necessario contattare una seria e stimata casa d’aste e ottenere una valutazione di quello che hai intenzione di vendere. I prezzi stimati si basano sull’esperienza e sulla conoscenza del mercato della casa d’aste.

Dopo questo passo, dovrai concordare la base d’asta, cioè il prezzo di partenza con cui vuoi assicurarti un minimo di vendita sotto il quale non vuoi assolutamente che si scenda. Dopo ciò, puoi scegliere se proseguire nel caso in cui il prezzo ti soddisfa.

Ogni casa d’aste ha poi le sue regole in termini di percentuale da destinarsi. Ed è quindi importante leggere scrupolosamente i termini e le condizioni nel dettaglio dell’ente a cui fate riferimento. Affidatevi a case d’aste serie che offrono un servizio organizzativo e gestionale eccellente e che si fanno garanti dei pagamenti, così da evitare rischi.

Partecipare Come Offerente

È possibile anche partecipare come offerente e quindi come possibile acquirente. In tal modo si avrà la possibilità eventuale di aggiudicarsi una moneta o un lotto di monete ad un prezzo che si ritiene in linea con le proprie possibilità e aspettative.

Chiaramente è fondamentale avere un minimo di esperienza in materia di numismatica, prima di addentrarsi nelle aste. Questo perché com’è possibile fare ottimi affari, si possono prendere anche delle tremende cantonate se si è ignoranti in materia.

La competenza numismatica non è l’unico fattore da avere per poter partecipare come possibile compratore. Bisogna anche conoscere le aste numismatiche presenti sul territorio. Saper identificare le migliori e conoscerne i regolamenti nella loro interezza.

Ci sono diverse case d’aste presenti sul territorio, ma ti invito a prendere in considerazione solo quelle più serie, di cui ci si può fidare. Soprattutto se si intende spendere molto denaro e se si vuole mettere in vendita qualcosa di importante.

“Aste Bolaffi” è tra le migliori presenti sul territorio, ma ce ne sono anche altre ugualmente valide. L’importante è che vi affidiate a professionisti competenti e seri.

Prima Di Cominciare

Prima dell’inizio di un’asta fisica, ai potenziali acquirenti è generalmente concesso un periodo di anteprima per controllare gli articoli in vendita ed esaminarne le condizioni. Il periodo di anteprima può essere annunciato la sera prima del giorno dell’asta o poche ore prima dell’inizio.

Una volta che i potenziali acquirenti hanno finito di visualizzare tutti gli articoli e sono interessati a fare offerte, devono registrarsi con il banditore. Il processo di registrazione richiede i dettagli dell’acquirente come numero di telefono, indirizzo e un documento di identificazione come passaporto o numero della carta di identità.

A ciascun offerente registrato viene assegnata una carta dell’offerente con un numero utilizzato per identificare tutti i partecipanti. Il suono di una campana segna tradizionalmente l’inizio di un’asta. Il banditore fornisce una breve descrizione dell’articolo in vendita e inizia l’offerta con un prezzo che considera un prezzo di apertura ragionevole.

In alternativa, il venditore potrebbe aver concordato un prezzo di offerta minimo e l’offerta inizierà da lì (la prassi migliore). Dopodiché si avvia il naturale processo d’asta.

Quali Sono I Meccanismi Generali Di Un’asta?

Un’asta è un sistema di acquisto e vendita di beni o servizi permettendo alle persone di fare offerte e vendendo al miglior offerente. Le aste numismatiche, ovviamente, si occupano solo di monete e medaglie.

Gli offerenti competono l’uno contro l’altro con ogni offerta successiva che è superiore all’offerta precedente. Una volta che un oggetto viene messo in vendita, il banditore inizierà l’asta con un prezzo basico di partenza, relativamente basso, in modo da attirare un gran numero di offerenti.

Il prezzo aumenta ogni volta che qualcuno fa una nuova e più alta offerta, fino a quando nessun altro offerente è disposto a offrire più dell’offerta più recente. Il miglior offerente si aggiudica l’oggetto. Un’asta è considerata completa quando il venditore accetta l’offerta più alta offerta e l’acquirente paga per i beni o i servizi e ne prende possesso.

Sebbene le aste siano spesso considerate sinonimo di vendita di oggetti d’antiquariato, monete, oggetti da collezione rari e dipinti, sono utilizzate anche nell’investment banking. Per fare un esempio, i banchieri usano le aste per attrarre il prezzo più alto possibile quando vendono un’azienda. Il processo inizia invitando più acquirenti all’asta.

Molti potenziali acquirenti di solito si traducono in offerte competitive che spingono il prezzo più in alto, consentendo alla banca di massimizzare i suoi profitti dalla vendita. Al contrario, la maggior parte degli acquirenti preferisce le vendite proprietarie rispetto a un’asta perché di solito possono esercitare un maggiore controllo sul prezzo di acquisto.

Per quel che concerne la numismatica, le aste rimangono un’ottima possibilità anche per gli acquirenti, che sanno quello che stanno facendo.

La Storia Delle Aste

L’origine delle aste può essere fatta risalire a circa il 500 a.C. nell’antica Grecia, quando le donne furono messe all’asta per il matrimonio. Durante questo periodo, era illegale per le donne sposarsi senza passare attraverso il processo dell’asta. Il banditore iniziava la vendita con la donna che era considerata la più bella tra tutte le donne messe all’asta quel giorno.

L’asta ha seguito con un metodo di determinazione del prezzo decrescente, a partire dal prezzo più alto e scendendo fino a quando non è stata trovata l’offerta più bassa, a condizione che il prezzo dell’offerta sia stato maggiore o uguale al prezzo di riserva impostato dal venditore. Se gli acquirenti non sarebbero poi andati d’accordo con le loro nuove mogli, potevano recuperare i loro soldi.

Negli Stati Uniti, le prime aste furono utilizzate per vendere prodotti agricoli, tenute e schiavi. Nella guerra civile americana, i soldati di ritorno dalla guerra vendevano spesso il loro bottino di guerra attraverso le aste. Tuttavia, gli unici soldati a cui era permesso vendere il bottino di guerra erano quelli in possesso di un grado di colonnello o superiore.

L’attività di vendita all’asta è cresciuta rapidamente durante la Grande Depressione quando molte persone hanno dichiarato fallimento e, quindi, sono state costrette a liquidare i loro beni. Le aste hanno aiutato gli individui e le imprese colpite dalla crisi a vendere rapidamente i loro beni.

La necessità di banditori qualificati spinse il banditore Carey Jones a fondare la prima scuola di vendita all’asta all’inizio del 1900. La scuola, situata a Davenport, nello Iowa, era conosciuta come la National School of Auctioneering and Oratory di Jones.

Con la crescita della tecnologia negli anni ’90, i banditori hanno iniziato a utilizzare computer, telefoni cellulari e fax per aumentare l’efficienza del loro commercio. Alcuni banditori fotografavano i loro articoli e li proiettavano su grandi schermi in modo che i potenziali acquirenti potessero avere una visione chiara degli oggetti in vendita.

Nel 1995, eBay, il primo sito di offerte online, è stato aperto negli Stati Uniti per poi arrivare nel resto del mondo, ponendo le basi per il business delle vendite all’asta. Ad ogni modo, mi sento di sconsigliarti di comprare su ebay cose di valore che non hai mai visto e di cui non hai la garanzia di un prezzo di partenza onesto e di un venditore serio.

Le aste online sono popolari tra i venditori perché l’enorme numero di potenziali offerenti rende più facile per loro ottenere un buon prezzo praticamente per qualsiasi oggetto che devono vendere. Agli acquirenti piace avere una vasta gamma di prodotti tra cui scegliere e essere in grado di trovare qualsiasi cosa stiano cercando di acquistare.

Conclusioni

Tramite le aste numismatiche puoi vendere la tua collezione di monete (o parte di essa) oppure partecipare come offerente con la possibilità di aggiudicarti gli articoli di tuo interesse. Che siano aste fisiche o virtuali, devi addentrarti con un minimo di competenza in materia numismatica e di aste.

Affidati sempre a professionisti del settore, come per esempio “Aste Bolaffi”, che ti garantiscano un iter di valutazione, gestione e amministrazione di massima serietà. Leggi sempre tutti i termini e le condizioni della casa d’aste a cui fai riferimento, a prescindere che tu voglia vendere o comprare. Devi essere sempre competente e preparato.

Davide Z.

Laureato in “Comunicazione per le imprese mediali e la pubblicità”, Davide ha trascorso un periodo della sua vita in Slovenia dove si è occupato di scrittura e di realizzazione di contenuti creativi per il web, grazie ad una borsa di studio Erasmus+. Ha frequentato un corso di formazione professionale dedito alla sceneggiatura. È esperto nella realizzazione di prodotti audiovisivi per ragazzi e adolescenti, destinati ai canali web e televisivi.

Recent Posts